Questo sito non supporta completamente il tuo browser. Ti consigliamo di utilizzare Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Dato l’elevato volume di vendita, gli ordini potrebbero subire dei ritardi rispetto i tempi standard

FAQs

Qualità del prodotto

Dove viene prodotta la pasta Di Martino?

La pasta Di Martino è prodotta esclusivamente in Italia e più precisamente a Gragnano, una città del Sud Italia famosa nel mondo per la produzione di pasta secca.
Qui infatti si fa pasta da oltre 500 anni e il peculiare metodo di produzione tramandato di generazione in generazione ha portato nel 2013 all'ottenimento del riconoscimento IGP (Indicazione Geografica Protetta) per la Pasta di Gragnano. Per poter applicare il bollino IGP sulle confezioni, la nostra pasta può essere prodotta solo a Gragnano e l'acqua utilizzata deve provenire esclusivamente dalle pure sorgenti locali.

La Pasta Di Martino viene fatta con grano 100% italiano?

Da sempre e per sempre la pasta Di Martino è fatta con grano 100% italiano. Una scelta di gusto del Pastificio Di Martino, che seleziona le migliori semole di grano duro del sud Italia per portare nel piatto una pasta profumata e tenace, dalla percentuale minima di proteine del 14%

Cosa rappresenta la certificazione IGP?

L’Indicazione Geografica Protetta garantisce la provenienza e la qualità
del prodotto e, nel caso della pasta di Gragnano, testimonia una tradizione
secolare. Il disciplinare redatto dalla Commissione Europea definisce come
indispensabili, oltre alla geolocalizzazione degli impianti produttivia a Gragnano, alcuni requisiti quali la produzione esclusivamente con semola di grano duro e acqua della falda acquifera locale; l’estrusione attraverso trafile in bronzo; la temperatura di essicazione che, pur variando a seconda dei formati, avviene tra i 40 e gli 85°C, per un periodo compreso tra le 4 e le 60 ore, con un confezionamento entro le 2 ore nello stesso luogo di produzione.

Perchè la pasta di Gragnano ha una qualità maggiore?

La Pasta di Gragnano è l'unica pasta secca in Italia ad aver ottenuto il marchio IGP. Questo vuol dire che per poter apporre il bollino IGP sui loro pacchetti bisogna rispettare un preciso Disciplinare di Produzione, con informazioni dettagliate sia sulle materie prime che sul prodotto finale. Un ente terzo verifica ogni anno che la produzione sia conforme a quanto richiesto dal disciplinare e decide se concedere o meno l'applicazione del bollino. In questo modo si assicura che l'antico metodo di produzione di Gragnano sia rispettato e che tutte le fasi che rendono questo prodotto unico nel mondo vengano osservate. Il risultato, che nasce dal know-how di generazioni di pastai, è una pasta trafilata al bronzo, essiccata lentamente a bassa temperatura e con un'alta percentuale di proteine.

Cosa fa la differenza in una pasta trafilata al bronzo?

La trafila al bronzo crea dei micropori sulla superficie della pasta, rendendola particolarmente porosa e adatta a trattenere i sughi alla perfezione. Sentirai che differenza!

Cos'è il grano duro e perchè viene utilizzato per fare la pasta secca?

Per produrre la pasta secca si utilizza semola di grano duro anziché farina (che deriva invece dal grano tenero). Il grano duro ha una maggiore percentuale di proteine e permette alla pasta di conservare memoria di forma. Per la pasta Di Martino, utilizziamo solo grano duro 100% italiano di alta qualità, selezionando le migliori varietà fra le quali Saragolla, Marco Aurelio, Grecale e Core, che contribuiscono a rendere unica la nostra pasta.

A quali controlli è sottoposta la pasta Di Martino affinchè venga garantita la qualità?

Il Dipartimento Qualità del Pastificio Di Martino effettua numerosi controlli, a partire dall'arrivo della semola e fino al confezionamento del prodotto finito. Si verifica prima che non vi siano corpi esterni all'interno della materia prima, poi se ne analizzano diversi parametri importanti, che devono corrispondere ai requisiti dettati dal Disciplinare di Produzione della Pasta di Gragnano IGP e a quelli che l'azienda richiede: dal colore, alla granulometria, alle ceneri e il glutine. Se la semola risulta essere non idonea, la cisterna non può scaricare la merce e deve tornare al fornitore. Vi sono poi controlli molto attenti su tutte le fasi di produzione della pasta, attraverso prelievi a campione che permettono di analizzare il prodotto, fino ad arrivare alla prova cottura, che permette in ultima istanza di verificare la conformità del lotto prodotto.

Come giudicate una pasta di qualità?

Share details about your shipping policies, item returns, or customer service.

Caratteristiche del prodotto

Sono presenti allergeni nella vostra pasta? (frutta secca, soia, uova, etc.)?

La pasta Di Martino è fatta solo con acqua di Gragnano e semola di grano duro 100% italiano. Contiene glutine.

Come posso abbinare i diversi formati di pasta Di Martino?

Dà un'occhiata alla sezione ricette del sito per lasciarti ispirare e scoprire nuove alternative! Ti piacerebbe ricevere più tips? Contattaci o seguici sui social.

La pasta Di Martino contiene latticini?

No, la nostra pasta contiene solo due ingredienti: semola di grano duro 100% italiano e acqua di Gragnano

Avete pasta senza glutine?

Il Pastificio Di Martino non produce pasta senza glutine. Per poter essere riconosciuti come Pasta di Gragnano IGP, infatti, i nostri prodotti devono contenere semola di grano duro, così come indicato all'interno del Disciplinare di Produzione.

Conservazione del prodotto

Come va conservata la pasta?

La pasta va conservata in un luogo fresco e aciutto, possibilmente non a contatto con la luce o con fonti di calore. Consigliamo di rispettare la scadenza presente sulla confezione.

Quanto dura la pasta prima della data di scadenza?

La scadenza è sempre riportata sul pacchetto. Nel caso degli Stati Uniti la shelf life è di 36 mesi.

Hai ancora dubbi o richieste particolari?

CONTATTACI

Hai ancora dubbi o hai particolari esigenze? Contattaci

Carrello

Non ci sono altri prodotti disponibili per l'acquisto

Il tuo carrello è vuoto.